BIVIO

Improvvisazione teatrale con gli attori:

Elena Lah e Roberto Boer

Sabato 24 febbraio ore 19,45 - Via Rosselli 3 - Novara

L'improvvisazione teatrale è l'arte di creare storie senza copione, utilizzando le indicazioni del pubblico come ispirazione, divertendosi a giocare, insieme.

 

 

La parola ai giovani “ è il titolo del progetto dell’associazione culturale  RI-NASCITA  che è stato approvato dalla Regione Piemonte tramite il bando del Terzo Settore con un finanziamento di € 17.500 per un totale valore progetto di € 20.000.

Il progetto si svolge in collaborazione con la PROVINCIA di NOVARA e da una rete costituita dai seguenti comuni:

Comune di NOVARA, Comune di ARONA, Comune di BELLINZAGO NOVARESE, Comune di BORGOMANERO, Comune di CAMERI, Comune di GALLIATE, Comune di OLEGGIO, Comune di ROMAGNANO SESIA, Comune di TRECATE.

Altri collaboratori al progetti sono:

associazione CABIRIA TEATRO

ASSOPACE ODV

AZIENDA NOVAMONT  di Novara.

Il progetto è rivolto ai giovani di età compresa fra i 14 e i 19 anni, appartenenti ad ogni ordine di Scuola  Secondaria Superiore e persegue i seguenti obiettivi:

  • Fornire un'educazione di qualità, equa ed inclusiva
  • Promuovere la partecipazione e il protagonismo dei giovani, perché diventino agenti del cambiamento
  • Sviluppare l'integrazione sociale e l'educazione inclusiva

Il progetto si sviluppa tra aprile e dicembre 2021.

Primo incontro con tutti gli allievi iscritti si terrà il 26 settembre alle ore 10,00 presso il Convitto Carlo Alberto in Baluardo Partigiani, 6

Ecco il link per le iscrizioni:

https://forms.gle/AJDBtVsdAiim84327

L' INTERCULTURA COME RICCHEZZA PER LA NOSTRA CITTA'

Il progetto "L'intercultura come ricchezza per la nostra città" nasce per affrontare il tema dell'intercultura e della relazione con lo straniero che vive nel nostro territorio. Convinti che la conoscenza e il dialogo tra i popoli sia occasione di arricchimento, il progetto si prefigge delle azioni di incontro e di interazione diretta tra popoli diversi. In particolare l'immigrato diventa un soggetto attivo per la diffusione della sua cultura d'origine che a noi appare sconosciuta o troppo lontana.